Estel Luz, musica tra terra e cielo

Cittadina del mondo ma biellese nell’anima. Suona scalza come fosse una cosa sola con la terra su cui cammina. Ha le braccia protese verso il cielo e un cuore giamaicano. Estel Luz vive di note praticamente da quando è nata, contaminata da una famiglia aperta e multiculturale: papà italiano, musicista per hobby, collezionista di dischi […]

Share

Nestor Fabbri bravissima persona

Nestor Fabbri, professione musicista, nazionalità romagnola (l’accento non tradisce mai!). Tutti lo conoscono nel ruolo di chitarrista dei Nobraino, pluripremiata e pluriaffermata indie-rock band guidata dall’istrionico frontman Lorenzo Kruger. Forse non tutti sanno che Nestor, da qualche tempo, è il “presidente” di una super-banda che si definisce estroversa e disinvolta, gaudente e danzereccia: gli Slavi […]

Share

Tomato, l’ostello made in Torino

Chi l’ha detto che a Torino manca l’offerta ricettiva adatta ai giovani? Un po’ di Europa c’è ed è in uno dei cuori multiculturali della città, a San Salvario. Sto parlando di un ostello? Molto di più: Tomato è un luogo di incontro tra persone di tutto il pianeta che si scambiano mondi, vite, esperienze, […]

Share

Verdessenza, l’ecobottega di quartiere

Nell’ultimo decennio sono moltissime le botteghe di prodotti biologici ed eco-sostenibili aperte sul territorio torinese e non solo; sono poche, però, quelle che possono vantare due menti con un’esperienza pluriennale come operatori del settore. Una di queste è Verdessenza – Ecobottega, nata nel 2012 da un’idea dei soci e fondatori della Cooperativa Ecosum Alessandra Mazzotta […]

Share

Il pianeta Rosso

Ila Rosso, al secolo Ilario Rosso, professione cantautore? O fisico? Forse un po’ tutti e due, ma a me interessa soprattutto la prima parte. Quello che è certo è che Ila è uno “alla Guccini”, uno senza peli sulla lingua, uno da balera, fiaschetto di vino, chitarra classica e gente seduta per terra ad ascoltare. […]

Share

CAP 10100 Cracovia

Torino: siete soli, è buio, la nebbia vi circonda e il freddo vi gela il sangue e il respiro. Chiudete gli occhi, contate fino a 10, aprite gli occhi e trovatevi di colpo catapultati a Varsavia, Cracovia o Danzica, passando per Sarajevo, Belgrado, Bucarest e Budapest in un viaggio tra tempo e storia. Pensate di […]

Share