Women in Bali, foto di Bruna Rotunno

“Voglio vederti danzare … come le balinesi nei giorni di festa” cantava Franco Battiato in una famosa canzone del 1982. E potremmo proprio definire danza, sensuale e misteriosa, anche la mostra fotografica di Bruna Rotunno Women in Bali, in programma al MAO, Museo d’Arte Orientale di Torino fino al 10 settembre.

La mostra, curata da Gigliola Foschi e dal MAO, narra l’universo femminile ed il suo intreccio con la natura rigogliosa di Bali, in particolar modo con l’acqua, venerata come una divinità, origine di vita ed elemento di purificazione. Il lavoro di Bruna Rotunno (80 fotografie più un video dal titolo The island of healingL’isola della guarigione) si è sviluppato attraverso otto anni di viaggi, frutto di un amore per l’isola asiatica nato la bellezza di vent’anni fa. Le foto dell’artista mettono a fuoco il ruolo della donna nella civiltà del posto che, pur essendo soggetto alle discriminazioni dovute alla suddivisione in caste, risulta centrale grazie alla realizzazione delle offerte e degli addobbi sacri prodotti per ottenere l’approvazione e la benevolenza delle divinità.

Women in Bali è la descrizione del trionfo di un luogo magico dove luce, colori, bellezza, oscurità, mistero e contraddizioni sociali si fondono per dare vita ad un’esperienza fisica e sensoriale unica e irripetibile, in cui la donna è assoluta protagonista.

TO MOVE BOX

Share

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *