Altre di B, con Miranda! l’indie italiano è in buone mani

Le scoperte di Marco, nuovo capitolo. In realtà non si dovrebbe parlare di vera e propria scoperta, perché appena arriva all’orecchio il nome Altre di B, oltre a vecchi ricordi impolverati di domeniche pomeriggio passate ad aspettare con ansia 90° Minuto per vedere le immagini delle partite, ai più preparati verrà in mente anche una […]

Share

Tutti i colori dei Mòn

Nel panorama musicale indie italiano le band che azzardano nello scrivere testi in inglese si contano sulle dita di una mano. A mio modesto avviso, sono ancora meno quelle che avrebbero le carte in regola per lasciare il segno a livello internazionale. I Mòn, giovanissima compagine romana uscita il 12 maggio scorso con l’album di […]

Share

Canova, la musica come arte

Il 2017 sta sancendo in modo inequivocabile il successo della musica cosiddetta “indipendente” italiana tra il grande pubblico. Le straordinarie vendite ed i ripetuti sold-out ottenuti da band e cantautori che da anni bazzicano nel circuito più o meno underground nazionale (Thegiornalisti, Lo Stato Sociale, Levante, Brunori SAS ed Ex Otago su tutti) sono lì […]

Share

Telegram, undiluted energetic communication

Have you ever fallen in love at first sight? I immediately fell in love at first sight with the Welsh band Telegram. I discovered them during one of my long and nerdy afternoons looking for new music, lost in some record shop, checking name by name entire shelves of British alternative rock. I was in […]

Share

Telegram, comunicazione energetica concentrata

Avete presente i colpi di fulmine? Ecco, quello con i Telegram è stato un colpo di fulmine: merito della mia mania di passare interi pomeriggi nei negozi di dischi a curiosare, cercare, spulciare nome per nome gli scaffali dell’alternative rock, specialmente quello britannico. Capita, così, che in un paesino di 8000 abitanti (Totnes) sperduto nelle […]

Share